Armoniche vibrazioni

0
567

ARMONICHE VIBRAZIONI

 

Graffiante ricordo

che curva nel presente

come vertigine insistente,

che si piega al ricordo

e sosta perpetuo

tra le ciglia spalancate del tempo.

 

Fa schiudere ancora armonici sospiri,

che inesorabilmente scivolano

nell’alcova del vissuto nostro incontro,

dove la realtà ha sfoggiato

nelle sue accese albe,

le segrete intese tremanti

agli orizzonti dell’oltre,

nutrendo onde di delirio acceso,

vibrando in una dimensione congiunta,

fino ai tramonti degli appagati desideri.

 

E continuano incessanti

quei baci stampati nella mente

smarrita in quelle notti senza veli,

quando le nostre labbra:

note sincrone dello stesso Bolero,

si cercavano in quell’insostenibile mistero,

e le nostre mani, mai sazie,

tracciavano segni affollati di brividi,

e la tua bocca lambiva i miei seni accoglienti.

che sbocciavano al soffio

del tuo caldo alitare d’amore

 

E, poi,

quel sorriso nei tuoi occhi:

scintilla che bruciava il mio pudore,

facendo scivolare il vestito

negli istanti nudi di proibiti schiuse

e vibrazioni armoniche che si insinuavano

in quel peccato che ha gemito

all’andante ritmo dello stesso Bolero.

 

È l’amore che ha vissuto la sua Primavera

sulle guglie appuntite del desiderio

ed ha accarezzato il suo sogno,

fino a quando l’amara realtà

ha separato i due amanti.

 

Anna Cappella