Anime Erranti: Sogni lontani

0
199

E scrissi di sogni lontani, narrai leggende, incanti, profezie e viaggi…
Mi persi in quei luoghi a me cari, ove rammentar ciò che ero e in fondo al mio cielo ancor la mia immagine passava… ed io lì ancor vivevo.

Un volto stanco da una vita scevra, che dell’ amor non conosceva bellezza eppur nelle pagine, l’anima mia cantava e ancora la mia vita danzava ..

L’amore non è mai morto nel mio scrivere è sempre risorto; eppur questa vita spesso grama dal mio sogno ancor oggi mi allontana.

Cielo che tace in questi giorni di pioggia… una preghiera s’innalza dal mio cuore al tuo, Padre mio, affinché tu mio amato renda questo mio destino non buio ma stellato.
Buona notte siate luce…

Monica Pasero. Franco Cavigliano