Anime Erranti. I miei perché

0
185

I miei perché

Quante volte ho rivolto i miei perché al cielo
Quei perché così umani e timorosi che tutti noi spesso urliamo dentro il cuore…
Ho chiesto cosa ancora, questi miei occhi avrebbero visto? Quanto dolore, quanto disamore, quanta sofferenza e devastazione ancora dovessero vedere su questa Terra ormai al declino…

E allora ho urlato i miei perché al cielo in quelle notti in cui la voglia di crederci non c’era più, in cui anche l’amore appariva morire con tutti i miei sogni, i miei progetti di una vita che adesso appariva non avere futuro… e quando sprofondavo in quel dolce veleno della rassegnazione, alzavo gli occhi al cielo come se da lassù avessero potuto lanciarmi un salvagente, dove potermi aggrappare prima che affogassi del tutto, anestetizzata dalla paura di vivere…

Ed è lì, che in quelle notti buie, le stelle davano il loro meglio e mi ricordavano ancora che spesso è il buio a renderle più luminose…

Allora quei tanti perché fatti di rabbia, dolore e timore iniziavano ad avere risposte e nel mio cuore arrivava un nuovo dolce pensiero: perché solo nel buio, nel dolore, nella consapevolezza che la vita è una lotta si può splendere più che mai! affinché tutta la paura diventi energia, luce e illumini noi e chi amiamo… e in questi giorni molto pesanti per tutti noi, io porto a voi la mia luce e una preghiera: trasformate la paura, la rabbia, la polemica, l’egoismo in energia e fate sì che questo periodo buio per il mondo, si illumini di speranza … perché la luce esiste ed è in noi, occorre accenderla avendo fiducia che quei tanti perché urlati al cielo non ottengono la risposta per il semplice fatto che ogni risposta è già dentro alla nostra luce.

Che Dio vegli su ognuno di noi e che adesso più che mai ci doni la sua presenza.
Siate luce

Monica Pasero per Anime Erranti