Anime Erranti: Come fiume

0
116

Come fiume 

Come fiume il mio sangue scorre a rilento, ostruito da detriti di fallimenti e dolori; colmo di anni di fatiche e o tracima il suo letto pieno parole, pensieri mai detti, rivalse mai prese… scorre stanco, appesantito, frenato da realtà pesanti …valli estranee gettano nel suo corso pensieri e dolori non suoi… a valle ora aumenta la sua corsa… ha due strade: inondare la sua vita devastandola o farsi scorrere dolcemente fino al mare con speranza.

 

Monica Pasero e Franco Cavigliano

per Anime Erranti