Anima lasciata

0
775

Anima lasciata

di Maria Rosa Oneto 

 

Il mare è nel cuore.

Una pianura d’acqua chiara

ove ogni tuffo riporta amore,

scintille di un passato smemorato,

lieve consuetudine di un vivere pacato.

Il mare urla la propria ragione.

Voce arrogante. Violenta. Sensuale.

Litanie di un giorno rinnovato.

Fuscelli d’ombra accatastati alla sera.

Son qui a ricercare quell’eco lontano.

Un palpito sereno tra le bugie quotidiane.

Un grazioso andamento

per un ritmo mai ballato.

Il pianto greve di colui che se n’è andato.

Senza mai guardare indietro.

Questa povera anima che lasciava.