Andare

0
404

Andare

di Maria Rosa Oneto

Andare
oltre l’apparenza
in cerca di quel senso
ormai smarrito.
Andare
contrastando i venti.
L’albeggiare furioso
di un giorno
da dimenticare.
Andare
senza prendere fiato
a spaziare il concreto
e l’Infinito
Riguardosa del tempo
di bronzo filato.
Delle emozioni
sfuocate, derise.
Andare
con briciole d’impazienza,
Tenendo i sogni
al chiuso di un cassetto.
Cianfrusaglie di speranza,
come erba maledetta,
che crescono ovunque
ci sia un muretto
di pietra a secco.
Andare ove l’amore
conforta, guarisce.
Tenuta sospesa dal sole
che battendo sulle ginocchia,
ti invita ad andare
al di là del presente.