AMORE LONTANO

0
258

Un romanzo di facile lettura e dal finale un po’ scontato: è così che ho trovato il romanzo “Amore lontano” di Barbara Taylor Bradford.

Un matrimonio finito è la scintilla che fa capire a Jake che nella vita c’è molto altro. E lui vuole tornare a emozionarsi, a sentire battere il suo cuore. Il classico matrimonio che, dopo la scintilla iniziale, si trasforma in un’amicizia fatta di rispetto e aiuto reciproco, senza la passione travolgente che è essenziale per continuare a emozionarsi, a stupirsi ogni giorno. Se la passione, a poco a poco, si spegne, è inevitabile che l’unione diventa una convivenza apatica, una routine troppo scontata che, a lungo andare, stanca.

L’incontro con Maggie per un lavoro comune gli restituirà la voglia di vivere e gli farà capire cosa è veramente l’amore. Tra loro scorrerà un’energia pazzesca, i loro corpi vibreranno all’unisono ed entrambi riusciranno a realizzare i loro progetti. Grazie a lei Jake capirà che non può fare più nulla per salvare il suo matrimonio, perché non ricorda di aver mai provato quei sentimenti così profondi come gli accade ora, con Maggie.

Un buon libro che però pecca di mancanza di brio. Ciò che manca è l’elemento suspence, la trama è troppo lineare, i colpi di scena sono pochi e assolutamente prevedibili. La lettura è veloce, ma poco entusiasmante: troviamo l’uomo ideale (Jake), l’ex moglie apatica, depressa, priva di grinta e la donna perfetta e sicura di sé.

Non ho altro da aggiungere se non dirvi che è sicuramente una lettura piacevole, ma niente di più.