Acquavite di visciole

0
1510

“Spirito di vino” è il nome che Mauri Maurizio da all’acquavite di residuo di visciola, ottenuta mediante procedimenti totalmente artigianali, rispettando le tradizioni e i dettami di antiche ricette. La visciola, caratterizzata da un colore rosso carminio e dalla polpa succosa e forte, contribuisce a rendere questo prodotto una raffinata ed elegante acquavite. La lavorazione avviene principalmente a mano, così da garantire un diretto controllo nelle varie fasi produttive ed un prodotto finale di eccellente qualitàBuonissima acquavite di visciole direttamente dal Montefeltro

Tra le colline del Montefeltro, nel 1980, nasce l’azienda Mauri Maurizio, ma è nel 1995 che a partire dalla passione per questi frutti la famiglia Mauri avvia la produzione di vino, la cui antica ricetta risale a al 1950. Inizialmente la produzione era basata su poche bottiglie per gli amici tuttavia, a fronte della grande richiesta, l’azienda si ritrovò ben presto a produrre in vista della vendita, mantenendo sempre le tecniche e le usanze artigianali. Le visciole provengono da arbusti che i contadini piantavano tra un campo e l’altro e da queste erano ricavati dei succhi dall’alto contenuto energetico. La lavorazione artigianale delle visciole richiede lunghi processi, a partire dalla raccolta, svolta totalmente a mano, fino ad arrivare al prodotto finale, dopo una serie di passaggi che permettono di ottenere risultati di eccellente qualità.