Acqua Detox

0
653

Oggi più che mai il benessere ha un grosso seguito. Benessere è un concetto assai ampio che nasconde parecchie opportunità ma anche tante insidie dovute alle centinaia di bufale ed informazioni errate che girano, soprattutto in rete.

Ci sono poi una serie di mode o soluzioni che affrontano il problema in modo forse un pò semplicistico ma sicuramente in modo concreto.

Una di queste sta spopolando sui social network soprattutto in America, parliamo della “Detox Water” ovvero “l’Acqua Depurativa”.

Se ne sono lette di tutti i colori al riguardo: Sui blog, sulle pagina internet, sulle riviste dove si sono moltiplicati articoli su questa acqua “miracolosa”. Moda però non è quasi mai sinonimo di verità. Quindi ci di chiede:  I benefici sono reali?

La detox water è una soluzione di derivazione americana ed è una soluzione a base di infusi o tisane di acqua che viene arricchita da fibre e nutrienti della frutta, verdura o spezie che vengono aggiunte.

Venendo ai benefici, il primo é piuttosto banale, essendo l’acqua aromatizzata, diventa più accattivante di una semplice acqua minerale con una conseguente maggiore idratazione del nostro corpo. Il risultato è una pelle più liscia e luminosa, l’aumento della diuresi.

Dunque non si tratta di nulla di complicato, una ricetta semplice che aiuta a bere di più. Le varianti di acqua detox sono diverse, la più diffusa è quella con zenzero e limone.

Basta far bollire per cinque minuti poco più di 5 cm di zenzero fresco tagliato a striscioline sottili, in 2 lt di acqua. Una volta spento il fuoco aggiungiamo il succo di 3 limoni e 1 limone tagliato a fettine. A questo punto lasciamo in infusione da 3 ore fino a un max di una notte, filtriamo poi il tutto e lasciamo raffreddare in frigorifero.

Una bevanda fresca e depurativa che si può assumere anche in altri momenti della giornata oltre che al mattino. Ad esempio come aperitivo grazie al sapore leggermente piccante dello zenzero.

Interessanti anche le varianti che utilizzano la frutta e la verdura, aggiunte direttamente ad acqua a temperatura ambiente, senza bisogno di farla bollire, semplicemente lavando accuratamente prima i frutti. Si va un po’ ad esigenze. Se vogliamo rinfrescarci, possiamo unire all’acqua la menta e il cetriolo, se invece soffriamo ad esempio di circolazione, sceglieremo mirtilli o frutti rossi per il loro potere vasotonico. Carote e agrumi risultano utili per un effetto disinfettante e antiossidante.

Questi sono solo alcuni esempi, le possibilità sono diverse e hanno tutte il risultato di aiutare a bere molto, delirando l’organismo.

Per concludere ecco alcune ricette di acqua detox:

  • Acqua aromatizzata alla barbabietola

L’acqua aromatizzata alla barbabietola si prepara nel seguente modo: Si prende 1 barbabietola rossa, 1 manciata di foglie tritate di menta piperita, il succo di mezzo lime o limone e da 1 a 2 litri d’acqua. Si affetta la barbabietola e la si unisce ad acqua, menta e succo di limone dentro un barattolo capiente.

A questo punto la si conserva da 12 a 24 ore in frigorifero prima di servire. La bevanda si mantiene in frigo per 4 giorni. La barbabietola e il succo di limone sono molto indicati per la depurazione del sangue. Una sorta di dialisi naturale.

  • Acqua aromatizzata alle mele e arance

Per questa acqua aromatizzata detox occorrono 2 o 3 arance tagliate a tocchetti, 3 mele da affettare e 1 a 2 litri d’acqua. Si lascia la frutta in infusione e 24 ore in frigorifero prima di servire. Le mele e le arance contengono pectina, utile per aiutare l’organismo a liberarsi dai metalli pesanti. Quindi si tratta di una funzione in questo caso prettamente depurativa.

  • Acqua aromatizzata ai cetrioli, limone e menta

Questa acqua aromatizzata in versione detox richiede 2 litri d’acqua, 1 cetriolo medio, 1 limone, 10 foglie di menta come ingredienti. Si può aggiungere un pezzetto di zenzero per i suoi vantaggi digestivi e qualche fragola per insaporire. Si lascia riposare l’acqua Detox in frigo da 1 a 24 ore prima di berla.

  • Acqua aromatizzata alle fragole

Occorrono acqua fresca, fragole e se si vuole qualche fettina di limone. Si lasciano in infusione le fragole nell’acqua da 6 a 24 ore al massimo. Si può nel frattempo filtrare l’acqua e usare le fragole a parte.

  •  Acqua aromatizzata ai lamponi, kiwi e pesche

Per prepararla servono 1 kiwi, 1 pesca e 10 lamponi per 1 litro, 1 litro e mezzo d’acqua. Si lascia riposare per 24 ore e poi si serve. Quest’acqua aromatizzata è utile per la pelle, in particolare in caso di acne e di allergie, aiutando l’organismo a depurarsi dalle tossine e dai metalli pesanti. 

6) Acqua aromatizzata alle arance e mirtilli

Per 1 litro e mezzo d’acqua servono 2 arance o 2 mandarini tagliati a spicchi, una manciata di mirtilli e qualche cubetto di ghiaccio per rendere la bevanda rinfrescante. Si lascia riposare in frigorifero da 2 a 24 ore. 

7) Acqua aromatizzata alle more e menta

L’acqua aromatizzata alle more è ricca di antiossidanti e aiuta l’organismo a depurarsi e a ricaricarsi di vitamine. Meglio avere a disposizione delle more appena raccolte anche se non sempre è possibile. Per 1 litro d’acqua si utiluzzano una manciata di more e una decina di foglioline di menta. 

8) Acqua aromatizzata ai cetrioli

Qui è necessario il succo di mezzo limone, 1 cetriolo affettato sottilmente, 1 pezzetto di zenzero fresco tritato e una brocca di due litri d’acqua. I cetrioli e lo zenzero sono benefici per le loro proprietà antinfiammatorie e il succo di limone contribuisce alla depurazione dell’organismo. 

9) Acqua aromatizzata allo zenzero e limone

Zenzero e limone, un’accoppiata vincente! In mezzo litro d’acqua si lascia in infusione 2 o 3 fette di limone bio . Si aggiunge un pezzetto di zenzero fresco tritato da 2 a 24 ore, sempre in frigorifero. In alternativa si può preparare una tisana allo zenzero, la si lascia raffreddare e si aggiunge succo di limone e cubetti di ghiaccio prima di servire.

10) Acqua aromatizzata all’anguria

Si prende una brocca d’acqua da 2 litri e si versa una fetta d’anguria tagliata a cubetti e qualche foglioina di menta. Si lascia poi riposare in frigorifero da 2 a 24 ore come al solito prima di servire.

L.D.

Lodame servizi