A vuoto

0
935

Ricontare
a vuoto
le occasioni perdute,
le rughe della pelle,
gli occhi un po’ più chiusi.
Inutilita’ serale
scandita
dal picchiettare della grandine
sul ferro tondo.
Ascolto.
Mi ammacco come le foglie.
Sbattuta a forza
da questo tempo violento
che non conosco.
Che non conoscevo, pardon.
La consapevolezza della vita che scorre mi coglie sola.
Mi lascio portare
come fuochi d’artificio di fine estate:
bagliori allontanati dal vento.

SM tdr. 17/09/17