A Rimini ecco il Parco degli Artisti

0
514

Dopo un anno del genere, una città può stare immobile ad aspettare finisca tutto o può progettare come vuole rinascere e ripartire. Rimini sta provando a scegliere la seconda strada, grazie a tante iniziative, pubbliche e private.

Una di queste è la nascita del Parco degli Artisti, un’iniziativa di ambito culturale e quindi cara a noi di Loscrivodame. Nascerà il il 5 giugno 2021 e sarà il coronamento di un sogno per l’ideatore, il cantautore Sergio Casabianca che con la sua associazione Sorridolibero ha pensato ad un centro di aggregazione culturale e sociale sulle rive del fiume Marecchia, presso la frazione di Vergiano di Rimini.

Si tratterà di un’area verde di circa 24.000 mq destinata a diventare un luogo di incontro per ogni fascia età. Tutti saranno coinvolti, ci sarà un circolo anziani, ci saranno locali per laboratori creativi, un’area sgambo per i cani, una zona dedicata alle attività sportive, gli spazi per prendere il sole, un parco giochi per i bambini. Poi sarà presente il fulcro del Parco degli Artisti, ovvero un’ampia area dedicata agli spettacoli.

L’iniziativa quindi parte da un’associazione, supportata dall’Amministrazione Comunale di Rimini. L’idea è anche quella di valorizzare un’area periferica della città e a crearvi all’interno un ambiente adatto a tutti: giovani, famiglie, anziani. Il tutto con l’obbiettivo parallelo di dar vita ad eventi che valorizzino il patrimonio naturale della città e il talento dei suoi artisti.

Gli spettacoli

Gli spettacoli vedranno la Direzione Artistica di Sergio Casabianca e la collaborazione con l’associazione Rimini Classica e Lele Guerra. Saranno di vario genere, spaziando dai concerti al teatro in tutte le sue forme: cabaret, monologhi e spettacoli di danza. Non mancheranno inoltre i reading di poesie e le esposizioni di quadri, per dare spazio alla cultura in tutte le sue declinazioni.

Ci sarà inoltre anche la O.D.V. Una Goccia per il Mondo, che da oltre venti anni opera, sia sul nostro territorio che su quello internazionale, con progetti di volontariato a favore delle persone in difficoltà, e sarà presente nel Parco degli Artisti con i propri uffici, iniziative e volontari.

Palinsesto estivo

Il palinsesto della rassegna estiva è già ricco di eventi e nomi, che si alterneranno sul palco per tutti i fine settimana da giugno a settembre. Si parte il 5 giugno, all’alba dell’estate con l’omaggio a Lucio Battisti di Sergio Casabianca e le Gocce, che vedrà la partecipazione di Dino Gnassi con la sua big band. Il 6 giugno con il concerto di Fabio Concato organizzato con Rimini Classica.

A seguire parteciperanno tanti artisti tra cui Paolo Cevoli nel mese di luglio, Platinette con Dino Gnassi e il Quartetto EoS il 9 luglio, Ivano Marescotti il 15 luglio e Roberto Mercadini il 2 settembre con uno spettacolo che parla della nostra Romagna. Sempre nel mese di settembre sarà riprogrammato “Elementi da circo”: lo spettacolo di Sergio Casabianca originariamente previsto al Teatro Galli nel 2020 e rinviato per l’emergenza sanitaria, arricchito dalla presenza di Paolo Migone e Maria Pia Timo.

Non mancherà la musica che spazierà rock al melodico, dal liscio alle canzoni anni 70 e 80, con i concerti di Sergio Casabianca e della sua band, l’Orchestra di Rimini Classica con lo spettacolo “Se stasera siamo qui”, i Nino Rota Ensemble, i Rangzen con un omaggio ai Beatles, i Neri per Caso, Filippo Graziani, i Good Fellas e tanti altri ospiti ancora.

Anche la danza troverà spazio: il 25 e 26 giugno si svolgerà Sosteniamo il Talento: Rassegna SDA Danza UISP organizzata in collaborazione con il Comune di Rimini.

Lo spazio dedicato agli spettacoli può attualmente ospitare il pubblico fino a circa 500 posti a sedere, con garanzia di distanziamento secondo i protocolli di sicurezza vigenti, e ci sarà anche un’area Live Green, con altri eventi musicali che accompagneranno l’aperitivo.

All’interno del grande spazio Notevolo: un nuovo ristorante che proporrà colazioni, aperitivi, pizza e una cucina sempre attenta nella scelta di materie prime di qualità, e adatta a tutti i palati. All’interno del locale saranno anche realizzati eventi live di musica e teatro.

Si tratterà quindi di una realtà del tutto nuova, uno spazio nel verde in cui potranno incontrarsi persone di tutte di età, all’insegna dell’arte e della condivisione. Allo stesso tempo qui potranno esprimersi tutte le forme d’arte: musica, teatro, danza, pittura, poesia, con particolare attenzione a valorizzare gli artisti locali.

La convenzione triennale siglata dal comune con l’Associazione Sorridolibero è una prima sperimentazione di un nuovo approccio che ha l’obbiettivo di valorizzare zone periferiche in disuso. Le relazioni tra le persone sono considerate  chiave per il benessere e la salute della comunità. L’arte, la musica, la danza sono gli strumenti più per promuovere la socialità. 

Il Video di presentazione del progetto