A Giovanna

0
270

A Giovanna

A Giovanna
Ho messo la tua rosa bianca
a seccare in un libro di poesie
perché solo lì
poteva stare.
Dalla tua gioia di vivere
alla gioia di scrivere
il passo è stato breve:
pennellate a olio di sentimento.
Rimangono nella gola
le parole d’amore non dette,
sostituite sempre dai fatti.
Meglio non dire,
meglio immaginare.
Mi restano sulla guancia cinque dita decise.
Mi restano nella mente
le nostre mille parole non dette.
Mi aggiravo sicura del tuo amore;
poi, sono cresciuta
.
SM TDR 19/ 11 /18