A ghost story

0
1271

Un’ambientazione da vecchia polaroid,
un taglio intimo, dove il fantasma con lenzuolo e buchi per gli occhi viene sostanzialmente dissacrato.

A ghost story mostra una regia da “televisione”1:33.1 dove le inquadrature portano chi guarda sotto un velo di un altro fantasma, quasi come uno spione.

Due anime, una comunicazione non verbale, una riflessione sulla morte: nasciamo soli e moriamo soli, anche nell’aldilà si cerca un conforto, un’unione.

Una rincorsa alla pace eterna.

VLM

Lunedì film