Zucchero a velo

0
350

C’è stato un mare
che sapeva di zucchero a velo
e crema alle uova
C’è stato un infinito
dove gli occhi si fermavano su scogliere
di pietre straniere.
C’è stato un tempo racchiuso in sapori e odori.
C’è stato un tempo primitivo,
dove le gambe erano corte
e lo spazio immenso.
Immensamente,
mi prende quest’idea di zucchero e crema
e di un mare che profuma di un’estate lontana.
Nel caldo silenzio
di un quasi mezzogiorno,
risuonava l’annuncio di un bimbo smarrito.
Non mi sarei persa,
allora ne ero sicura.

SM TDR 02/08/18