Surgelare o congelare i cibi?

0
261
Surgelamento e congelamento sono due tecniche o metodi di conservazione dei prodotti alimentari apparentemente uguali o simili, in quanto richiedenti un abbassamento drastico della temperatura per allungare la vita del prodotto.
 
Sembrano cose conosciute, concetti scontati, ma in realtà è giusto riflettere sulla differenza tra le due tecniche 
 
Queste sono piuttosto diverse e seguono diversi procedimenti. Surgelare è di fatto un metodo industriale, mentre congelare è un metodo casalingo.
 
Congelamento
 

La tecnica di congelamento di un alimento, sia esso cotto o crudo, non è altro che un sistema di conservazione artigianale o fai da te, che consiste nel riporre l’alimento in freezer ad una temperatura inferiore allo zero.

Il metodo ha sicuramente efficacia per allungar la conservazione dei cibi. Tuttavia ha dei punti deboli e dei difetti.

Innanzitutto la formazione di grossi cristalli di ghiaccio negli alimenti che possono alterare la struttura biologica di questi rendendoli meno nutrienti. I valori nutritivi e organolettici vengono danneggiati e il prodotto non è più come fresco dal punto di vista nutritivo.  

Il congelamento poi non blocca completamente l’attività delle cellule vive e degli enzimi e quindi non evita il deterioramento ma lo rallenta solamente, procrastinandolo.

Surgelamento

Il prodotto surgelato segue una tecnica industriale e risponde a regole fisse segnalate dall’Istituto Italiano Alimenti Surgelati.

Con questa tecnica il prodotto raggiunge in modo molto rapido i -18°C. In questo modo si mantengono invariate le qualità e i principi nutritivi dell’alimento. L’obbiettivo è chiaro, si vuole provare a conservare tutte le proprietà del cibo il più a lungo possibile. Si vorrebbe in tal modo un prodotto paragonabile a quello fresco una volta in tavola.

Il metodo in tal senso è piuttosto chiaro e disciplinato dall’Unione Europea che ha emesso una direttiva, la 89/108/CEE recepita in Italia con il D.L. n.100 del 1992, che disciplina l’intero settore dei surgelati.

Quale dei dei metodi sarebbe preferibile? 

Dipende; congelare da la garanzia di assumere un cibo ben controllaro nei suoi elementi e senza aggiunte, essendo congelato da fresco dallo stesso utilizzatore.

I prodotti surgelati non hanno questo vantaggio arrivando a casa nostra già chiusi o confezionati. Tuttavia rappresentano una reale garanzia di freschezza.  

Passano infatti solo poche ore dal momento in cui il prodotto viene raccolto a quello in cui viene surgelato. Le proprietà nutritive tra cui vitamine, sali minerali e fibre non si disperdono e quindi il prodotto mantiene le sue caratteristiche nutritive migliori.

Insomma anche qui non c’è un netodo universalmente migliore. Certo è che grazie a queste due tecniche si riesce a ridurre lo spreco di alimenti che altrimenti sarebbe oltremodo superiore di quanto non lo sia già.

D.L.

Lodame servizi