SE E’ AMORE, LO SARA’ PER SEMPRE

0
699

Il titolo della silloge di Mauro Cesaretti dice tutto sul contenuto di queste poesie.

L’amore in tutte le sue sfumature la fa da padrone in ogni suo componimento, anche – per assurdo – quando l’autore affronta il tema della morte.

L’amore come attesa di qualcosa non ancora trovato, una ricerca dentro se stessi; amore verso la natura che ci circonda, verso gli elementi che ci permettono la sopravvivenza.

Amore come soddisfazione di un bisogno altrui, sentito, voluto, cercato. Amore anche quando ne manca l’essenza, anche quando si perde la persona amata, anche quando ciò che è stato non tornerà, se non in forma diversa, tramutata.

L’autore ripercorre poi l’aspetto nostalgico dei ricordi, quelli belli e quelli brutti, racconta l’emozione provata per qualcosa o qualcuno incontrato nel proprio percorso di vita.

In questa silloge compaiono molteplici sentimenti che si incontrano, che si abbracciano, che si scontrano, che si allontanano.

Dalle parole utilizzate da Mauro Cesaretti emerge amore in ogni forma e sfumatura, struggimento, dolore, impotenza, soddisfazione, desiderio vissuto o immaginato, arte… Un contrasto di emozioni, un tumulto di sensazioni.

Un libro da tenere nel cassetto e leggere a piccole dosi per poter assaporare il gusto delle parole, farle proprie, viverle.

Elvira Tonelli 

Mauro Cesaretti

Comunicato

Mauro Cesaretti torna in libreria e negli store online con la sua nuova silloge di poesie, “Se è Amore, lo sarà per sempre”.

Passati ormai 4 anni dal libro d’esordio “Se è Vita, lo sarà per sempre”, che ha dato il via alla sua carriera letteraria, e dopo aver pubblicato “Se è Poesia, lo sarà per sempre” nel 2017, quest’anno Mauro conclude la trilogia “Infinito” con l’uscita dell’ultimo volume.

Rispetto agli altri due libri, “Se è Amore, lo sarà per sempre” è un’opera che vive l’amore negando l’amore stesso, che scopre l’essenza attraverso le varie sfumature del cuore, che soffre il dolore degli sbagli attraversando i ricordi. In sostanza, è la conclusione della trilogia, ma anche l’inizio stesso, poiché volutamente il poeta ha inserito delle liriche risalenti al suo primo periodo compositivo per dare un senso di ciclicità alla trilogia stessa.

In origine la trilogia doveva essere una raccolta unica con tutte le poesie giovanili, solo successivamente è stata smembrata in tre volumi, ciascuno con un suo tema distinto: vita, poesia e amore. Quello che ha rimesso in gioco l’intero progetto, infatti, è stata la morte del padre, a cavallo tra il primo e il secondo libro, che ha portato il poeta a far confluire alcuni canti nelle altre due sillogi mescolando quello che doveva essere il piano editoriale iniziale.

Questo ultimo libro, in ogni caso, raccoglie le prime poesie d’amore dei 13-16 anni, quelle scritte per la sua ragazza del liceo e altre liriche varie elaborate durante l’arco dei suoi 19 anni.
“È un’emozione indescrivibile poter pensare a questo piccolo traguardo della mia vita!” spiega il Cesaretti. “Finalmente sono riuscito a portare a termine questo progetto incominciato 5 anni fa, che dopotutto mi ha permesso di elaborare al meglio la mia poetica e i miei pensieri intellettuali.”

Con questa raccolta il poeta Cesaretti può vantare ben 300 poesie, anche se come dice lui stesso, alcune delle quali sarebbe meglio definirle riflessioni o piccoli pensieri per rispetto dello studio concepito dietro ad altre composizioni.
Nei suoi libri, infatti, Mauro ha cercato volutamente l’unione dei suoi appunti personali con le liriche, al fine di far capire l’origine del sentimento o la derivazione dei concetti.

Inoltre, “Compagna di viaggio di questa trilogia è stata la mia Body Poetry” asserisce soddisfatto il giovane poeta, “che mi ha permesso di collaborare con più maestranze provenienti da ambiti artistici diversi scoprendo in questo modo i vasti campi d’applicazione della poesia che solitamente viene rinchiusa tra una copertina e un retro di un libro, quando invece essa spesso si propaga in quelli che sono aspetti teatrali e interpretativi volti al coinvolgimento e all’immedesimazione dei singoli individui!”

Dopo aver ideato anche un nuovo progetto di video-poesie, Istanti, nel quale ha fatto confluire alcune poesie dei vecchi libri e 6 esclusive di “Se è Amore, lo sarà per sempre”, da gennaio 2018 partirà sul canale youtube Mauro Cesaretti, l’ultima sperimentazione coreutica, Body Poetry – NeoBallet, interpretata da Homar Perchiazzo e Beatrice Guerri con l’accompagnamento musicale di colonne sonore reinterpretate da Jacopo Megarelli e Alessandro Bondi.

“Mi aspetto di poter stimolare la fantasia e suscitare emozioni nei miei lettori appassionandoli a quella che è stata la mia storia e le mie esperienze. Con ciò spero anche che si possano rivedere in alcune situazioni del mio vissuto trovando conforto e piacere!”.

Infine, nonostante ci siano diverse possibilità per il futuro nel nostro giovane poeta, ci tiene a precisare che il suo primo obiettivo rimane comunque quello di finire l’università in “Scienze dei Beni Culturali”, pubblicando successivamente altre sue opere che sono in fase di lavorazione.

Link per l’acquisto: Clicca qui!!

Pagina facebook