Per chi ha il pollice verde, febbraio è il mese adatto per la semina delle fave!!!

0
530

Le fave, dai tempi più antichi,sono considerate

cibo dei poveri assieme alle lenticchie e ai fagioli, per il loro costo irrisorio. Particolarmente amate nelle regioni del Sud Italia, originarie dell’Asia Minore, forniscono meno calorie rispetto agli altri legumi.

In botanica sono classificate come Vicia Faba o Faba Vulgaris, appartenendo alla famiglia delle Fabaceae: una pianta erbacea annua che raggiunge i 70-140 cm i cui baccelli, carnosi e cilindrici, racchiudono i semi, ovali, larghi e polposi.

Le fave da orto sono quelle che utilizziamo normalmente per la nostra alimentazione e si distinguono da quelle usate invece per il foraggio, di diversa specie.

Si possono consumare cotte o crude, comprare fresche o crude: quelle fresche sono più pratiche perché non hanno bisogno di tempi di ammollo prima della cottura e sono ottime da consumare al naturale, assieme al pane, ai salumi e al formaggio.

Questi legumi contengono il 5% di proteine, il 5% di fibre, il 4,5% di carboidrati e lo 0,4 % di grassi, il rerstante 84% è fatto di acqua.

Le fave sono ricche di potassio, magnesio, ferro, rame, selenio e vitamine che, purtroppo, nella cottura, vanno in gran parte perduti.

Grazie alle loro proprietà nutrizionali sono utilizzate per contrastare e curare l’anemia, mentre infusi di foglie di fave essiccate, favoriscono la diuresi.

Purtroppo le fave possono causare anche problemi più o meno gravi: in alcuni soggetti predisposti, infatti, si possono scatenare reazioni allergiche che, in casi limite, possono portare al coma. La cottura ne riduce il rischio.

Bisogna ricordare inoltre che esse non vanno consumate nel periodo in cui si fa uso degli IMAO, gli inibitori cioè delle monoaminossidasi: la levodopa, contenuta nelle fave viene convertita in dopamina nell’organismo. L’associazione di fave con quest’ultima,  un’amina vasoattiva – può provocare crisi ipotensive di varia entità, talvolta mortali.

Infine, in alcuni soggetti, affetti dalla patologia ereditaria del favismo, per mancanza di un particolare enzima, l’uso concomitante di salicilati, analgesici e chemioterapici, scatenano un’emolisi acuta con ittero.

Negli ultimi anni le fave, grazie ad una notizia divulgata a livello scientifico, sono molto richieste: pare che la levodopa in esse contenute possa contrastare il morbo di Parkinson, anche se per adesso mancano studi e dimostrazioni attendibili.

Ricetta:

Tagliatelle con panna, limone e fave:

Tritate la scorza di 1 limone, non trattato. Lessate 200 g di fave surgelate, scolatele e togliete la pellicina. Cuocete 250 g di tagliatelle paglia e fieno e dopo 1 minuto e scolatele. Sciogliete 30 g di burro in una padella, unite 50 g di prosciutto cotto tritato, 100 ml di panna fresca, 1 cucchiaio di scorza di limone e le tagliatelle con le fave.Regolate di sale, pepate, spadellate e servite.

Esaminiamo assieme il calendario della semina del mese di febbraio!!!

Calendario della semina di febbraio

Febbraio è spesso un mese ancora piuttosto freddo e la bella stagione è ancora lontana. È ancora inverno, ma i giorni diventano sempre più lunghi. A febbraio puoi già iniziare con la semina dei seguenti ortaggi. Pianta i semi in pieno campo e proteggili dal freddo coprendo il terreno con un telo di tessuto non tessuto. Questo permetterà ai semi in fase di germinazione di non gelare. Altri ortaggi hanno bisogno di più protezione. Perciò seminali in una serra, così che le piantine riescano a svilupparsi bene.

  • Carciofi
  • Asparagi
  • Barbabietole
  • Pastinaca
  • Erba porcellana
  • Cime di rapa
  • Ravanelli
  • Rucola
  • Bietola
  • Spinaci
  • Carote

Semina all’aperto in febbraio.

È meglio fare germogliare e far crescere i seguenti ortaggi al chiuso. Semina questi ortaggi in vasetti o cassette per poi trasferirli successivamente in pieno campo o in serra.

  • Broccoli
  • Sedano rapa
  • Peperoni
  • Peperoncini
  • Sedano
  • Insalata
  • Cavolo cappuccio a punta
  • Cavoletti di Bruxelles
  • Pomodori

Seminare in serra o cassone freddo

È meglio seminare piselli, porri, cipolle e fave in un cassone freddo o in una serra. Puoi farlo in una cassetta o in pieno campo. Quando i semi saranno germogliati, le piantine potranno essere trapiantate all’aperto. Fai questa operazione a maggio.

  • Piselli
  • Porro
  • Fave
  • Cipolle

Le piante del mese di febbraio

In base alla temperatura le seguenti piante e semi possono essere interrati. Se il terreno è ancora ghiacciato, attendi ancora un paio di settimane a mettere a dimora le piante.

  • Topinambur
  • Piante di mora
  • Piante di lampone
  • Arbusti da frutto
  • Piccoli alberi
  • Aglio
  • Rabarbaro
  • Cavolo marino

Le piante del mese di febbraio

In base alla temperatura le seguenti piante e semi possono essere interrati. Se il terreno è ancora ghiacciato, attendi ancora un paio di settimane a mettere a dimora le piante.

  • Topinambur
  • Piante di mora
  • Piante di lampone
  • Arbusti da frutto
  • Piccoli alberi
  • Aglio
  • Rabarbaro
  • Cavolo marino

Fave

Vendita fave online. Puoi comprare i semi di fave della migliore qualità in modo facile e veloce su Florablom.com. Sul nostro sito hai una vasta scelta tra altri ortaggi verdi, rosa o anche arancioni. Oltre ai semi di fave, hai un ampia scelta di fantastici semi di erbe aromatiche, splendidi semi di fiori e bulbi di prima qualità per il tuo giardino. O forse stai cercando semi di cavolo, melanzana, piselli viola o bietole? Tutte sementi per ortaggi che si possono seminare comodamente, richiedono poca attenzione e permettono di avere un orto ricchissimo. Ordina oggi i tuoi semi di fave!

Vendita bulbi e sementi a FloraBlom.com!

FloraBlom bulbi e semi. Fatti ispirare da FloraBlom, dalle prime giornate primaverili fino alla stagione della fioritura. Scegli tra il nostro assortimento di bulbi e semi di eccellente qualità. Il tuo giardino si merita infatti il meglio.

I bulbi sono piante da giardino indispensabili che ci sorprendono ogni anno con la loro incredibile bellezza. Ordinate i vostri bulbi preferiti online da Florablom e godetevi un mare multicolore di fiori tutto l’anno.
Niente è più soddisfacente del coltivare fiori, erbe e ortaggi a partire dai semi. Questo non è un segreto. I risultati migliori si ottengono con i semi di qualità. Offriamo la qualità migliore a prezzi competitivi! Per questo è bene acquistare i vostri semi online da FloraBlom.

  • Spedizione gratuita da €39,99
  • Servizio Clienti Cordiale
  • Consegna Veloce
  • Consegniamo CO2 neutral

Giorgia Linho 

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl deserto
Articolo successivoCapitolo 16: Cinema
Giorgia Linho
Sono nata a Napoli, 31 anni fa, in un freddo sabato di novembre. Ho studiato per assistente sociale presso l'Università "Federico 2". Amo la lettura fin dalla più tenera età e scrivo per passione solo da poco. Madre di un bambino di 9 anni, amo viaggiare e conoscere nuove culture e realtà.