Paolo Grugni. Leit it be

0
310

Paolo Grugni
Let it be

a cura di Anna Cavestri 

Tommaso Matera, con una passione particolare per i Beatles, e studioso dei loro testi, è un semiologo, da insegnante diventa consulente della polizia a Milano, il suo compito è decifrare i messaggi lasciati dagli assassini, compito che gli permette di dare soluzione ad omicidi di gravità notevole. Stanco dei segni lasciati dagli assassini, decide di ritirarsi a vita più tranquilla in zona vicino a Como, facendo tutt’altro.

Ma la villa che affitta si rivela custodire un inquietante segreto. Ben presto quello che doveva essere un posto di tranquillità si trasforma in una serie di atroci omicidi da parte di un serial killer, che pare avere la sua stessa passione per i Beatles.
E attraverso i titoli delle canzoni del gruppo, Matera viene sfidato a trovare il serial killer ed evitare gli omicidi. È una idea originale questa che parte dall interpretazione dei dischi dei Beatles per risolvere i delitti.

Ed anche per la mia passione per questo gruppo, ho trovato il libro accattivante, oltre ad essere un thriller è un libro che indaga sul significato delle parole. È una scrittura asciutta, incalzante, scorrevole e piena di colpi di scena.
A me è piaciuto, ne consiglio la lettura.

Anna