Nuova recensione libro e nuovo autore: IL MESMERISTA di Andrea Zanotti!

1
1117

Buon salve a tutti!

Oggi vi porto con me per una nuova recensione e quindi, andiamo a conoscere un nuovo autore!

Andrea Zanotti e il suo libro IL MESMERISTA

a

b c d e f g h i

Insomma…ringrazio l’autore per avermi trovato e concesso la lettura del suo bel libro e ora…si suol dire…Apriamo le danze.

IL MESMERISTA

Saprete distinguere la realtà dal sogno una volta terminato questo salto? Tenetevi forte perchè sarà un viaggio davvero surreale!

screenshot_2016-11-09-22-58-36

In città è giunto il Circo della Redenzione. Un circo bizzarro. Guitti, odalische e mangiafuoco portano sogni ed eventi luttuosi.

Ho apprezzato tantissimo e in modo particolare come si apriva questo libro, si distingue rispetto agli altri perchè ti fa entrare in un mondo misterioso e in un’atmosfera molto particolare attraverso la lettura.

Il primo impatto l’abbiamo con il circo e il suo arrivo in città e già qui si inizia a capire un po’ ciò che ci aspetta: un velo di mistero e terrore, cose sottintese che ti fanno capire che non è un normale circo, ma che dietro vi è qualcosa di magico e di molto più profondo.

Poi chiedono perchè una persona ha paura dei clown ç_ç…

“Ogni azione porta con sé le proprie conseguenze” un’auto che sfreccia, un brutto gesto, un poliziotto, l’arroganza e la conseguenza.

Si diceva…non trattare mai nessuno in un modo in cui non vorresti essere trattato tu.

Fatti strani accadono in città dopo l’arrivo del magico circo…un po’ come se la città avesse atteso il proprio boia.

Una prostituta sacra operante via webchat morta per overdose da stramonio, un direttore di banca fatto a brandelli da un branco di cani e un assessore deceduto per incidente durante uno spettacolo.

Tutti fatti che in un modo o in un altro ci portano a fare la conoscenza del protagonista:  il professor Viviano

Professore di scuola, uscito da una separazione e con una piccola bellissima bambina da proteggere, avrà filo da torcere sia di giorno  che di notte.

In questo libro vi è molta realtà, si sente che colui che scrive, prima di aver steso l’opera ha avuto modo di accumulare abbastanza esperienza e ci fa capire che non è un lettore povero di conoscenza.

Molti di voi sono sicura si immedesimeranno nel professore…una vita dura, lo stress di una giornata di lavoro e una volta che cala la notte…gli incubi.

Incubi che sembrano veri, incubi che sono veri…perchè non è altro che il subconscio che parla.

Questo è un altro punto che ho apprezzato, sono sempre stata attratta dai sogni, tanto che sul mio blog ne ho spesso raccontato…

Ti lasciavano un sentore di impotenza al risveglio…un po’ quello che accade al nostro professore…

Un biglietto, un invito…ma come ha fatto ad arrivare fin lì?

Sogno, autosuggestione o realtà?

Questi sono gli accadimenti a spingere il professor Viviano a confrontarsi con il Mesmerista, il signore e padrone del Circo della Redenzione.

Potrà scappare dalla realtà quanto vuole ma alla fine ci farà i conti, finchè i suoi incubi non diverranno realtà.

Accetta dunque che sei il portatore della spada, in una battaglia più grande di te contro colui che nessuno ha mai battuto.

Dietro tutto ciò vi è molto di più.

Quest’uomo inquietante gli parlerà del Dio Denaro, fonte di tutti i mali dell’umanità, e lo coinvolgerà in vicissitudini che ne mineranno ogni convincimento e freno morale.
Amore, mistero e rivelazioni messianiche… o solo illusioni?

«Il Dio Denaro è subdolo, non pretende l’esclusiva, né preghiere o tributi. Il suo fedele non deve far la fatica di recarsi in un luogo di culto o subirsi un sermone, né leggere lunghi tomi di leggi millenarie. Il Denaro si limita a corrompere l’animo delle genti rendendolo arido e impermeabile a qualsiasi altro sentimento e lo fa a prescindere dalla consapevolezza o meno che l’accolito ha della sua esistenza.»

Ci ha esposto il nostro mondo attraverso la lettura, il consumismo da cui sia affetti… il Dio Denaro per il quale se ti abbandoni al piacere di avere sempre di più, ne vieni sopraffatto…ho una frase che descrive appieno:

Il mio problema sta nel conciliare le mie abitudini lorde con il mio reddito netto.
(Errol Flynn)

Ha avuto la capacità di farmi tornare in mente un altro libro che ho amato profondamente: Buio – My Land di Elena P. Melodia, entrambi i libri hanno quella capacità di farti entrare nella giusta atmosfera di mistero e terrore. E il sogno che si trasforma prima in incubo e poi in realtà

Per quanto riguarda le situazioni surreali che vive il protagonista venendo a contatto con il circo mi riconduce alla cabina telefonica di Lara Amore…

Ma ve li cito non perchè lo ritrovo una copia di essi, ma perchè il contenuto che in sè per sè una novità, mi ha suscitato le stesse sensazioni…

Il finale rimane per metà aperto lasciando al lettore la libertà di immaginarsi un dopo, ma senza deludere una qualsivoglia aspettativa.

Ma per capire affondo ciò che vi ho, in piccola parte, riportato in questa recensione, non vi resta che leggerlo e fare anche voi i conti con il Mesmerista!

Come al solito ditemi che ne pensate, sia qui sotto, che sui social eeeeeeee buona lettura!!

Qui vi lascio il link al libro —> Il Mesmerista Formato Kindle di Andrea Zanotti

A-fruttidiboscoblog

1 COMMENTO