Leggimi piano

0
365

ROSELLA LUBRANO

” LEGGIMI PIANO “

Leggimi piano
senza dimenticare le virgole
mute note di un passato sbiadito
di un presente assente
nel groviglio di vane illusioni
che bucano l’ anima,
leggimi piano,
come se fossi l’ ultima goccia
di pioggia
a cadere sull’ asfalto dell’ anima
come se gli assordanti miei silenzi
s’ intrecciassero all’ albero della luna
e le stelle nascondessero
i loro occhi
alla fragilità del mio io.
Mi abita l’ illusione di rinascere
come araba fenice
tra le dune di amari ricordi
di ritrovare ancora una volta
la voglia di vivere
di amare , di sorridere,
senza mai dimenticare l’essenza di me.