La Puglia, le sue leggende sulle sirene: Vieste e la spiaggia di Pizzomunno.

0
1729

In queste settimane sto scoprendo sempre di più che la Puglia è fortemente legata alle leggende e al folklore delle sirene °-° lo sapevate?

La leggenda che vi propongo oggi è simile a un’altra…sebbene sia situata in un’altra città.

Risultati immagini per Vieste

Tanti, tanti anni fa in una città marittima chiamata Vieste c’era una giovane coppia che si amava così tanto da resistere a ogni sollecitazione maligna proveniente dall’esterno. Un sentimento che veniva dal profondo del cuore.

Risultati immagini per amore

L’uomo, un pescatore della zona, si chiamava Pizzomunno e il suo amore, la fedele sposina, Cristalda.

Risultati immagini per barca al largo

Pizzomunno si recava ogni giorno sulla piccola spiaggia per andare in mare con la sua barca, vivevano di pesca, ma non sempre andava tutto come doveva andare…

Bisognava stare attenti  a dove si decideva di stanziare con la propria barca, perchè se si andava in determinati posti vi era un pericolo di cui pochi tenevano conto. Il mare era tanto bello quanto era pericoloso.

E da padre in figlio venivano tramandate innumerevoli racconti sugli essere che vi abitavano…e non parlavano dei normali animali acquatici.

Storie volevano che ad abitare nelle profondità delle acque vi fosse qualcosa, qualcuno di sinistro…capace di incantare e uccidere al tempo stesso.

E così un giorno come tanti, durante una delle uscite in barca, Pizzomunno, forse per il caldo o per il troppo sonno e stanchezza accumulati…non si rese conto che la propria imbarcazione prese una strana direzione, fino a che qualcosa colpi il fondo…Incapace di pensare a qualcosa di più grosso di uno dei soliti pesci che pescava…affacciandosi sull’acqua i propri occhi videro qualcosa…non erano pesci…dall’acqua uscirono le code e poi un canto iniziò ad aleggiare nell’aria…

Non era stupido il pescatore e per un attimo ringraziò di essere un profondo amante dei racconti che alla sera i paesani raccontavano…uno scherzoso regalo del natale passato, afferrò le cuffie e ignorò quegli esseri.

nouveau-deco: Franz Hein, Mermaid in a Pool with Goldfish (Die Nixe im Goldfischteich)

Ammalianti sirene lo adoravano e intendevano sedurlo con i loro canti…

Ma Pizzomunno furbo le ignorò e con abili mosse invertì la rotta della barca per allontanarsi da quel luogo magico.

Non voleva problemi e teneva troppo alla propria amata e vita…

Frank Cheyne Pape

Mai mossa fu peggio vista…gli esseri acquatici la presero così male, ma così male che gelose ed indispettite, decisero di punire il giovane uomo.

Pochi erano i racconti che narravano di particolari sirene in grado di tramutare il proprio aspetto e di poter salire sulla terra.

Beautiful tan or skin tone strapless formal with sequins

Più veloci di una barca, arrivarono prima e tramutatasi in giovani donne dal bel aspetto e con un sinistro modo di ammaliare le persone guardandole negli occhi, trovarono e poi trascinarono Cristalda nelle profondità del mare, in modo da sottrarla a lui per sempre.

Se lui non voleva il loro amore, allora con la stessa moneta doveva essere ripagato.

E una volta che Pizzomunno arrivò a terra e ascoltando quel che era successo, dai pochi anziani che avevano osservato senza intervenire, per la paura che gli esseri oscuri si facessero beffe di loro, corse sulla spiaggia e qui urlando il nome della sua bella, si lasciò andare a un dolore tale che il suo corpo si trasformò in pietra, diventando un gigantesco monolite….

Una delle spiagge più caratteristiche di Vieste è la spiaggia di Pizzomunno. Il nome di questa spiaggia è legato all’ imponente monolite bianco.

Risultati immagini per pizzomunno

Risultati immagini per pizzomunno

La leggenda vuole che i due giovani amanti si diano appuntamento allo scadere dei cento anni per rivivere la loro passione nel breve tempo di una notte.

E voi la conoscevate?

A-