La maggioranza

0
1577

Ho visto parlare d’amore in milioni di modi. L’ho visto descritto in un libro sotto forma di favola quando ero piccola e l’ho ritrovato nei libri romantici da grande. L’ho visto riempire le pareti del mondo con dediche e graffiti. Scarabocchiato sul muro di una stazione, su quello di un sottopasso e a volte anche sulla strada. L’ho letto in milioni di frasi, di occhi e di gesti. L’ho anche sentito raccontare come qualcosa di illecito, innaturale, sbagliato e da giudicare. L’ho visto condannato se provato verso qualcuno dello stesso sesso. L’ho visto punitivo verso chi sceglieva di non amare più e di guardare altrove. L’ho visto uccidere sotto forma del possesso e dell’ossessione. L’ho visto violentare menti sotto forma di paranoia e attraverso comportamenti maniacali. L’ho visto usare e gettare, senza porsi mai il benchè minimo problema. L’ho visto anche reagire, lottare e vincere. L’ho visto arrendersi e perdersi dietro un’incomprensione. Ho visto l’amore alzarsi in volo sorretto solo da bugie e menzogne e credetemi, il rumore che rilascia quando cade è inquietante. L’amore…

Si io l’ho visto. L’ho visto anche fermarsi spaesato in un angolo del mondo e non trovare più la strada verso casa. L’ho visto debole e impaurito proseguire ad ogni costo. L’ho visto negli occhi di una madre mentre guarda suo figlio, l’ho visto nello sguardo lucido di un amico a quattro zampe… Dio se l’ho visto. E l’ho provato… E’ si io l’ho provato. Io credo di aver amato molto almeno un paio di volte nella vita. Di aver amato tanto e di essermi scontrata con quel tipo di amore in grado di rendere giustizia alla parola stessa e anche con quello che purtroppo la denigra. L’amore… Oggi l’amore ha una forma un po diversa, un concetto diverso e a me non appartiene. Anche se so che oggi l’amore è vissuto spesso in modo diverso io resto una di quelle poche persone per cui amare ha un unico significato. Lasciate stare chi col cuore ci vive, state lontani dalle persone capaci di amare davvero, laddove non siete capaci di amare. L’amore non è un attimo, un orgasmo, una notte …

L’amore è scegliere, rispettare, proseguire assieme. L’amore non lascia indietro, non sostituisce, non ragiona con un organo sessuale, l’amore batte anche nel petto e non solo nel basso ventre. Se siete incapaci di usare il cuore scegliete chi come voi non vuole rischiare, ma cerca esclusivamente un momento di piacere fisico. Amare è rischiare di perdere qualcosa di se stessi e non averlo mai più indietro. Amare è mettere la propria vita tra le mani di qualcuno di cui ti fidi, qualcuno che pensi ne avrà cura. Amare è pensare che non siamo più soli, che hai qualcuno con cui condividere una gioia, un traguardo, ma anche un dolore, un momento “No” e anche un letto, certo. Perché anche dove c’è amore c’è il sesso… Con la sola differenza che è mosso dal cuore e da un sentimento e non da un istinto animale. Si parla tanto delle migliaia di forme d’amore… Credetemi lasciate stare, nessuno decide chi amare, nessuna legge stabilisce di chi innamorarsi, ma preoccupiamoci che al mondo, al momento persone capaci di amare in modo vero, sano e responsabile ne sono rimaste davvero poche e stanno continuando a pagare un conto altissimo. Uomini, donne, non conta… Se siete capaci di amare ancora sappiate che non siete sbagliati, ma fortunati credetemi. Il resto è fatto di coloro che hanno scelto di seguire la convenienza della massa, di adeguarsi, di accontentarsi di chi capita per la paura della solitudine…. Il resto è la maggioranza purtroppo, ma una maggioranza che a noi non appartiene oggi e non apparterrà mai.

Silvia Nelli ©

Pagina Facebook di Silvia