Il vecchio violino.

0
257

Il vecchio violino

di Maria Rosa Oneto 

Piangeva il vecchio violino
abbandonato nell’androne di casa.
Un cane girandogli attorno
riuscì a far suonare alcune corde.
Un bimbo arrivando di corsa
prese a strimpellarlo con dita curiose.
L’archetto accostato al muro
senza essere visto si lamentava
scuotendo la testa.
Arrivò una vecchina, curva e
malandata, che appena vide il violino
lo raccolse accarezzandolo, mettendoselo
in borsa insieme all’archetto.
Rientrata, dopo essersi tolta gli abiti invernali,
prese a suonare spargendo
oltre le finestre una nenia d’Amore,
di Speranza che fece rinverdire gli alberi,
sciogliere per incanto la nebbia e permettere
ai fiori di aprire con.orgoglio le timide corolle.