IL PROFUMO DEI FIORI DI CILIEGIO

0
285

Un titolo più che azzeccato per questo corposo romanzo di Chiara Trabalza in cui tutti i sensi del lettore vengono coinvolti e chiamati in causa!
L’autrice, infatti, ha mostrato una capacità descrittiva invidiabile entrando nelle scene più di quanto sarebbe concesso raccontando, talvolta anche in maniera ripetitiva, ambienti, caratteristiche fisiche e, soprattutto, psicologiche dei personaggi.
Quanto spesso ci capita di non riuscire a vivere pienamente il presente in quanto ancora in lotta con un passato ingombrante, doloroso, difficile da digerire, che fa male?

E’ proprio questo il fulcro dei romanzo. I due protagonisti, Alice e Luca, che si sono incontrati per caso e che, da subito, si sono attirati come delle calamite, hanno faticato non poco a viversi appieno, saturi entrambi di dolori mai elaborati, di lacrime ancora da versare, di rabbia da smaltire.
La paura che Alice e Luca provano per delle perdite subite e mai accettate li ha come bloccati, anestetizzati alla vita. Quella vita che, molti intorno a loro dicono, vale comunque la pena di essere vissuta perché, anche se non vogliono ammetterlo, continua ad emozionarli con il mare fantastico di Positano (dove è ambientato il romanzo), con delle albe e dei tramonti da mozzare il fiato, con dei profumi inebrianti che riempiono le loro menti di ricordi d’infanzia, con le coccole di una nonna che, con saggi consigli, aiuta Alice a distendere le labbra in un sorriso rilassato, con l’amico del bar che senza troppe parole ha dato una mano a Luca supportandolo anche solo con la sua presenza silenziosa.

Alla fine, però, tutta questa sofferenza ingiustificata viene in qualche modo esorcizzata. I protagonisti – in un modo o nell’altro – imparano a conviverci e comprendono che ci si può lasciare andare, ci si può lasciare cullare tra braccia forti e rassicuranti di chi ci ama profondamente.
I ricordi non saranno mai cancellati o dimenticati, semplicemente verranno racchiusi in un luogo sicuro, protetto, in fondo al cuore e ci aiuteranno ad affrontare le nuove sfide della vita, ad emozionarci di gioia, a lasciarci andare nuovamente all’amore.

Come già accennato l’autrice è stata molto brava a descrivere ogni singolo particolare. Con una terminologia semplice, una scrittura lineare e mai banale, ha fatto in modo di trascinare il lettore in questa storia romantica, facendogli vivere le scene, le gioie, i dolori.
Chiara Trabalza è riuscita a trasmettere mille emozioni!
Una bella lettura consigliata a chi non teme di lasciarsi vivere e travolgere da parole che colpiscono dritto al cuore.

Elvira