Helen Fielding: “Bridget Jones – Un amore di ragazzo”

0
127

Cosa pensate, se vi dicessi che il personaggio principale di questo romanzo fosse una Bridget che non avremmo mai pensato di vedere?

Proprio così, questa volta l’autrice ci stupisce facendo investire, alla protagonista, i panni di una donna di mezza età, ancora una volta single e soprattutto alle prese con due figli: Mabel e Billy. Avete capito bene, oltre ad essere un romanzo rosa per eccellenza, riesce ad approfondire la vita di una donna rappresentando perfettamente tutti i problemi che si incontrano sulla strada della vita, legati all’avanzamento dell’età, legati all’essere una madre e all’evoluzione del mondo ma come sempre, la Fielding, lascia spazio a tante riflessioni legati a questi temi ed una sempre presente nella trilogia di Bridget: l’amore.

Entrano in scena nuovi personaggi come Talitha, nuova amica della protagonista, Roxby, un accattivante e sexy trentenne (conoscente di Talitha) e l’attraente insegnante della scuola dei figli di Bridget, Mr Wallaker, un uomo sicuro di sé e apparentemente perfetto, proprio come qualcuno che abbiamo conosciuto nei romanzi precedenti, Mark Darcy, e che lascio con piacere, a voi lettori, scoprire come mai, anche questa volta, nonostante due figli la povera Bridget si ritrova ancora sola. Un altro personaggio che rimane fedele al romanzo è Daniel, ovviamente oltre i fantastici amici di Bridget: Tom e Jude.

Il libro è suddiviso in parti e scritto sotto forma di diario. Inizialmente ci si trova avvolti nelle presenti vicende della protagonista per poi ritrovarsi catapultati in un rewind dei suoi anni peggiori, in cui ancora una volta la vita le stravolge i piani.

Un romanzo riflessivo, toccante e realistico.

Consigliato a tutte le donne: single, madri, mogli, vedove, divorziate; ma soprattutto vivamente consigliato agli uomini perchè negli ultimi tempi sono sempre più lontani dal mondo femminile.

Volete saperne di più?

Perfetto! Allora è il momento di leggerlo!