Fiji vs Tahiti

0
470
Ci sono scelte fortunate, quelle scelte che solo chi vive bene può fare e che, male che ti vada, ti ritrovi tra sabbie bianche, acque cristalline e folti palmizi che infondono una sensazione di benessere speciale.
 
La scelta insomma è di quelle dure: Tahiti o Fiji?Già, ma qual è la migliore?
 
Se si considera la distanza, pur essendo sempre un viaggio molto lungo le Fiji sono meno distanti di Tahiti. Pur essendo entrambe le isole in pieno Oceano Pacifico ci sono circa tre ore in più per arrivare a Tahiti. In realtà come si dice fatto 30 si  fa anche 31, ma per chi non ama i voli, anche tre ore di differenza pesano.
 
Il problema se mai è un altro ovvero i piccoli aerei ad elica: difatti, una volta arrivati sull’isola principale scelta, ci saranno da visitare le isole minori, gli arcipelaghi oceanici sono vasti e le traversate da un isola ad un altra non è sempre agevole.
 
A Fiji alcune altre isole come ad esempio Mamanuca e Yasawa si possono raggiungere in traghetto. Diverso per Tahiti dove, Moorea a parte, che si raggiunge in catamarano veloce (occhio al mal di mare), altre mete da favola sono molto distanti, per cui per raggiungere, ad esempio, Vanau Levu oppure Bora Bora, occorrono aerei da turismo.
 
Altro fattore di scelta come suggeriscono molti tour operator, sono le strutture ricettive. Definita la questione trasporti e spostamenti bisogna vedere quali strutture fanno più al caso vostro. Tahiti è la patria delle casette su palafitte infisse direttamente nell’acqua, mentre Fiji è nota per i suoi bungalow dai tetti di paglia, costruiti sulle spiagge o in mezzo alla selva.
 

E qui dunque c’è  un altra discriminante di scelta per propendere per l’ una o l’altra direzione.

Poi c’è il fattore all inclusive, quasi sempre presente alle Fiji dove la pensione completa è la prassi, mai a Tahiti, dove nulla è incluso e la colazione da sola può costare anche oltre i 40 euro. Quindi se ci si muove da soli, soprattutto su Tahiti, meglio fare bene i conti.

Le spiagge sono spettacolari in entrambi le isole mentre per lo snorkeling Fiji si fa preferire, possedendo una delle barriere coralline più belle al mondo, anche Tahiti comunque offre molto.

Nell’entroterra le due isole offrono entrambe un grande spettacolo naturale, ideale per chi ama le escursioni e l’avventura.

Tahiti si fa preferire per gli aspetti legati alle usanze locali, alle danze dove è famosa per i suoi ritmi ballati, quelli lenti, quelli con frenesia tribale con corpi che si esibiscono in epilettici scuotimenti e deliri.

Tutti i resort locali, al riguardo, offrono settimanalmente una notte dedicata alla danza Polinesiana e nel mese di luglio viene anche organizzato un festival di danze cui partecipano i tahitiani di tutto l’arcipelago.

 Fiji invece è nota per le sue musiche più dolci, che possono essere ascoltate in tutta l’isola e che vengono accompagnate con tamburi e battiti di mani. 

Infine per chi cerca la cultura e la tradizione etnica sia Tahiti che Fiji non deludono. Ad esempio Tahiti spicca per le sue cerimonie nuziali a cui i turisti possono partecipare e presiedute da preti nei loro tradizionali costumi locali. Altra occasione folkloristica è la festa del forno «hima», durante cui vengono preparate ottime pietanze a base di pollo, maiale, pesce e pane cotti su pietre bollenti e poste in speciali forni sotto terra.

Anche Fiji offre molte opportunità di venire a contatto con i costumi locali, come accade nella la nota cerimonia rituale del «kava», in cui i partecipanti, seduti in cerchio, si passano mezzo guscio di noce di cocco riempito con il kava, ovvero bevanda ottenuta dalla macinatura della radice di un particolare peperoncino mischiato con l’acqua. Il tutto accompagnato da canti ritmati da battute delle mani. A Fiji poi ci sono riti che prevedono il camminamento sulle braci infuocate, nonché, anche qui, a feste culinarie simili a quelle di Tahiti.

A Tahiti partono  anche crociere di lusso sul transatlantico Paul Gauguin, con la possibilità di visitare tutto l’anno le isole che costituiscono la Polinesia Francese, spingendosi addirittura fino alle isole Cook

Più modeste le possibilità offerte da Fiji, che mette a disposizione dei propri turisti alcuni catamarani da 68 posti per le escursioni sulle isole limitrofe. 

Due paradisi! A voi la scelta!!

Isola Fiji

L.D.

Lodame servizi