Dammi

0
341
SONY DSC

Dammi

Di Maria Rosa Oneto

Dammi un po’ di questo cielo dove non ho mai rincorso aironi in volo.
Uno spicchio d’azzurro intenso a confondere le illusioni di ieri, i sogni non ancora sognati, le parole taciute su labbra d’amarena schiacciata.
Dammi una briciola di pane azzimo da inzuppare nel latte e miele.
Una pezza ricamata di ferro brunito dove far planare le nubi cariche di pioggia.
Un frammento di giorno gaudente a cui appendere i sensi, gli stordimenti del cuore, i piaceri illeciti da nascondere nel buio infinito della vergogna umana.
Dammi un regalo di nuovo da incartare, con nastri lucidi di seta, fiocchi a più strati, coccarde di profumo da lanciare in aria come coriandoli di zucchero uniti dall’Amore.