sabato, agosto 18, 2018

Plumbeo

Plumbeo di Maria Rosa Oneto  È ancora plumbeo sopra gli alberi storditi. Raccolta in un mucchietto d'ossa porto la mia anima a respirare l'infinito. Si scatena l'alba nei rigagnoli impazziti da un celeste amore che prende vita.

La poesia si umilia

La Poesia si umilia di Maria Rosa Oneto La Poesia si umilia alla bellezza del Creato, alle Divinazioni Misteriche che popolano la Terra, ai Grandi Pensatori dall'Anima illuminata. ai saggi che negli eremi si...

Chi piangera?

Poesia (ispirata al realismo tetminale) Chi piangerà? Di Maria Rosa Oneto Chi piangerà al posto mio quando verrà gettata benzina sul cumulo dei libri bruciati di notte insieme alla spazzatura? Li...

Porterò via

Porterò via di Maria Rosa Oneto  Porterò via il mare in una ciotola di terra cotta. Un fiore di cactus avvolto in uno straccio di tela. Metterò in tasca una manciata...

Spine

Spine di Maria Rosa Oneto Spine conficcate nel cuore. Attraversano mari di indecisione Lacrime trattenute come monili antichi trafugati da forzieri che i pirati avevano seppellito. Spine che l'anima conserva come doni di grazia del primo...

Il cantico dell’estate

Il Cantico dell'estate Maria Rosa Oneto È l'alba di un nuovo giorno, strappato a morsi, dipinto a cera. La luce acceca. Mi fa stare male. Voglio rimanere in silenzio. Al buio come l'ultimo dei...

A mani giunte

A mani giunte di Maria Rosa Oneto  Ho rovesciato cascate di petali colorati tra l'abisso e il mare. Affacciata al precipizio del cuore, respiravo tormento, solitudine in fogli di carta, malinconia tenuta allacciata...

La finestra

La finestra di Maria Rosa Oneto  La finestra sul mare scioglieva fantasie di fiori. Un concerto all'orizzonte sbriciolava arcobaleni e gabbiani in amore su vele distese. Spruzzi d'acqua...

Come il primo giorno

Come il primo giorno di Maria Rosa Oneto  Sarà un lieve soffio di vento a racimolare le nostre anime distanti. Ci incontreremo dove pulsa il silenzio. Particelle invisibili di una luce...

Tango

Tango di Maria Rosa Oneto  La luna era al suo fianco come un Tango argentino ballato in strada. Movenze sensuali nell'abbraccio di un lamento si riflettevano perdendosi sull'asfalto bagnato. Note di fisarmonica sanguinavano le membra. Corpi avvinghiati nel...