sabato, ottobre 20, 2018
Gianfranco Isetta

Gianfranco Isetta

Le poesie di Gianfranco Isetta

C’è una rosa che sfuma

C’è una rosa che sfuma. Non rivela colori. Una goccia di miele la riporta ad un dio che dispensa sapori. Una siepe di spine definisce in giardino la distanza dal sole sentenziando...

Càpita

Càpita di voler chiuse le finestre agli occhi che si levano sempre fissi e uguali senza un progetto per vincere il vuoto. Càpita d’invecchiare, come neve sporcata dalle polveri...

Per pensarsi domani

Un po’ di versi settenari, riproposti tanto per salutare il solstizio d’estate… PER PENSARSI DOMANI E’ un’estate di notte Per scintille lontane già diffuse nel cielo si riaccende l’ardore. E...

Per pensarsi domani

PER PENSARSI DOMANI E’ un’estate di notte Per scintille lontane già diffuse nel cielo si riaccende l’ardore. E percorre lo sguardo, che s’avvampa ruotando, un silenzio mai spento. Cerca un punto d’incontro lungo...

Un veleggiare intorno

Un veleggiare intorno Il corpo è definito dalla pioggia colma di un puro dialogo con l’aria e il vento complici di una mancanza tenue ricca di morbidi silenzi in...

La collanina d’oro

La collanina d’oro deposta in un cassetto riposa. Preziosità di mia madre, gioie d’altri tempi che tornano.   Frammenti luminosi accudiscono l’animo un po’ a corto di sogni. Risentirne l’immagine del suo viso allo...

Il tenero è ad un passo

Il tenero è ad un passo. Soffermarsi a osservare nel cortile del paese albe opache tra le case ostacoli alle nubi che indossano gli inverni solenni di silenzi. Di tutti i...

Non fui scelto padre

NON FUI SCELTO PADRE Ho mancato il dipinto che modulasse un corpo. Quell’asse costante di riferimento. … Cercavo. Rimodellare il passato ? Adesso è tardi e non c’è alcun rimpianto. L’albero cadrà le...

Sessantotto

A cinquant’anni dal nostro (e dal mio) SESSANTOTTO Propendo per un giorno felice dell’autunno di alcuni anni or sono. Con le scarpe slacciate curvando nelle strade sui binari ferrosi, ancorato a...

1 maggio

PRIMO MAGGIO Come un sonno profondo non risolto si avvolge alle pareti delle stanze vuote di ogni radice e di ingranaggi. Non so se oggi l’Occidente è questo e...