Abbraccio la mia anima

0
348

ROSELLA LUBRANO

ABBRACCIO LA MIA ANIMA

Sulla riva del mare
conto le conchiglie
una a una,
come le stagioni della vita,
sui miei occhi
lacrime di sale
le emozioni cristalizzano
nel perpetuo moto
delle maree.
Tra cielo e mare
un gabbiano solitario
sui flutti plana
sbadigliando la sua solitudine.
E io sono qui,
come lui,
a strapparmi le piume,
come petali
di un fiore inaridito.
Un fil di vento
spettina i miei pensieri,
mi sento libera,
come una farfalla
nel vorticoso ballo
intorno al fuoco.
Come su un fondo di cristallo,
si stendono stelle silenti
al chiaror della luna,
sogni fluiscono leggeri,
come fiumi
nella perenne corsa
verso il mare.
Rapita dalle onde,
sprofondo negli abissi,
rubando alle sirene
il canto della vita,
sinfonia immortale
che l’ immensità pervade
in un indissolubile abbraccio.